Ricette

Sapore irresistibile: il segreto del brasato al vino rosso

Brasato al vino rosso

Se c’è un piatto che incarna l’autentica tradizione culinaria italiana, quello è sicuramente il brasato al vino rosso. Le sue origini risalgono a secoli fa, quando i contadini delle campagne del Piemonte, in un gesto di ingegno e creatività, decisero di utilizzare i tagli meno pregiati di carne per dare vita a un capolavoro di sapori. L’idea era semplice ma geniale: marinare a lungo la carne in un vino rosso robusto, per renderla morbida, succulenta e insaporita dai profumi intensi della marinatura. Da allora, il brasato al vino rosso è diventato un simbolo dell’arte della cucina italiana, un piatto che racconta storie di famiglia e di momenti conviviali trascorsi a tavola. Ecco come prepararlo per deliziare i vostri commensali.

Brasato al vino rosso: ricetta

Per preparare il brasato al vino rosso, avrai bisogno dei seguenti ingredienti:

– 1 kg di carne di manzo da brasato (come la guancia o il muscolo)
– 1 bottiglia di vino rosso dal sapore robusto (come il Barolo o il Chianti)
– 2 carote
– 2 cipolle
– 2 gambi di sedano
– 2 spicchi di aglio
– 4 cucchiai di olio d’oliva
– 500 ml di brodo di carne
– 2 foglie di alloro
– 2 rametti di rosmarino
– Sale e pepe q.b.

Per la preparazione:

1. Inizia tagliando le carote, le cipolle e il sedano a pezzetti. Trita gli spicchi di aglio.
2. Scalda l’olio d’oliva in una pentola capiente e aggiungi la carne. Falla rosolare da entrambi i lati finché non avrà formato una crosticina dorata.
3. Rimuovi la carne dalla pentola e aggiungi le verdure tagliate, l’aglio, le foglie di alloro e i rametti di rosmarino. Lascia soffriggere per qualche minuto finché le verdure non saranno leggermente appassite.
4. Riporta la carne nella pentola e aggiungi il vino rosso. Lascia cuocere a fuoco medio finché il vino non si sarà ridotto della metà.
5. Aggiungi il brodo di carne, copri la pentola con un coperchio e riduci la fiamma al minimo. Lascia cuocere per almeno 2-3 ore, fino a quando la carne non sarà morbida e si sfalderà facilmente.
6. A metà cottura, assicurati di girare la carne ogni tanto per garantire una cottura uniforme.
7. Una volta cotto, rimuovi la carne dalla pentola e mettila da parte. Filtra il sugo di cottura, eliminando le verdure e le erbe aromatiche.
8. Rimetti la carne nella pentola e aggiungi il sugo filtrato. Lascia cuocere ancora per alcuni minuti, in modo che la carne assorba i sapori del sugo.
9. Infine, assaggia e aggiusta di sale e pepe secondo i tuoi gusti.

Il tuo brasato al vino rosso è pronto per essere servito! Accompagnalo con polenta, purè di patate o verdure di stagione per completare il piatto. Buon appetito!

Abbinamenti possibili

Il brasato al vino rosso è un piatto ricco di sapori e aromi, che si presta ad abbinamenti gustosi e variegati. Tra i cibi, una delle combinazioni più classiche è quella con la polenta, che si sposa perfettamente con la consistenza succulenta della carne brasata. La polenta può essere servita morbida o tagliata a fette e poi grigliata per ottenere una crosticina croccante. Un’altra opzione deliziosa è l’abbinamento con un purè di patate, che crea un contrasto di consistenze e offre un sapore cremoso che si intreccia con il sapore intenso del brasato. Inoltre, verdure di stagione come carote, sedano rapa o cavolo cappuccio cotti a fuoco lento nello stesso sugo di cottura del brasato, creano un contorno perfetto per esaltare i sapori e arricchire il pasto.

Per quanto riguarda le bevande, il vino rosso è sicuramente l’abbinamento ideale per il brasato. Lo stesso vino utilizzato per la marinatura, come il Barolo o il Chianti, può essere servito a tavola per accompagnare il piatto. La complessità e la struttura di questi vini si sposano con i sapori intensi del brasato, creando un abbinamento perfetto. Se preferisci una bevanda non alcolica, puoi optare per una spremuta di agrumi o una limonata fatta in casa, che offrono un contrasto fresco e acido che bilancia l’intensità del piatto.

In conclusione, il brasato al vino rosso si presta a molteplici abbinamenti sia con cibi che con bevande. La polenta, il purè di patate e le verdure di stagione creano contorni deliziosi e completano il piatto. Il vino rosso, come il Barolo o il Chianti, è l’abbinamento ideale per esaltare i sapori del brasato, ma anche le bevande fresche come le spremute di agrumi o le limonate possono offrire un contrasto piacevole. Scegli l’abbinamento che più ti piace e goditi un pasto ricco di tradizione e sapore.

Idee e Varianti

Ci sono molte varianti del brasato al vino rosso, ognuna con un tocco personale e regionale. Ecco alcune delle varianti più popolari:

1. Brasato al vino rosso con pancetta: aggiungi qualche fettina di pancetta affumicata durante la fase di rosolatura della carne per aggiungere un sapore ancora più ricco.

2. Brasato al vino rosso con spezie: puoi arricchire il sapore del brasato aggiungendo spezie come chiodi di garofano, pepe nero o peperoncino. Basterà aggiungerle durante la fase di marinatura o durante la cottura per ottenere un sapore più speziato.

3. Brasato al vino rosso con verdure aggiuntive: oltre alle classiche carote, cipolle e sedano, puoi arricchire il brasato aggiungendo altre verdure come funghi, patate o radicchio. Questo conferirà al piatto una nota di freschezza e varietà.

4. Brasato al vino rosso con agrumi: per un tocco di freschezza, puoi aggiungere scorza di arancia o limone durante la fase di marinatura o durante la cottura. Questo darà al brasato un aroma agrumato e leggermente acidulo.

5. Brasato al vino rosso con erbe aromatiche: oltre al rosmarino e all’alloro, puoi utilizzare altre erbe aromatiche come salvia, timo o prezzemolo per dare un tocco di freschezza al piatto.

6. Brasato al vino rosso vegetariano: se preferisci una versione vegetariana del brasato al vino rosso, puoi sostituire la carne con tofu, seitan o funghi. Il procedimento rimarrà lo stesso, ma il tempo di cottura potrebbe variare a seconda del tipo di ingrediente scelto.

Queste sono solo alcune delle varianti più comuni del brasato al vino rosso. Sperimenta con gli ingredienti e le spezie che preferisci per creare la tua versione personale di questo classico piatto italiano.

Potrebbe anche interessarti...